Musei del cibo a Parma: scopriamo le nostre radici culinarie

Musei del Cibo Parma

Parma è una città antica che vanta radici nobili: i numerosi monumenti e musei cittadini lo dimostrano ogni giorno ai turisti che visitano la città.

Parma Musei del CiboNon tutti sanno però che a Parma esistono anche i Musei del cibo, dedicati alle sette specialità culinarie tipiche di questa zona: Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma, Salame Felino, Pasta, Pomodoro, Vini di Parma, Culatello di Zibello.

L’idea nacque alla fine degli anni ’90 per celebrare e tramandare la storia dei prodotti d’eccellenza del territorio. Vennero realizzati così tra il 2000 e il 2001 tre distinti progetti: il Distretto del Prosciutto, ALMA – la Scuola Internazionale di Cucina Italiana per l’alta formazione dei professionisti della ristorazione – e i Musei del Cibo.

I sette Musei narrano la storia di questi prodotti, mostrando come il cibo sia stato – e sia tuttora – fondamentale per gli abitanti di Parma, e quanto questi si siano spesi per migliorare e perfezionare quelle specialità che adesso sono famose in tutto il mondo. All’interno dei musei vi è una sala degustazione, dove si possono assaporare queste bontà, e una sala conferenze aperta ad eventi e workshop.

Anche La Forchetta offre nel suo menù molte di queste specialità territoriali: il nostro Chef cerca di mantenere la materia prima in purezza, per far sì che possa essere assaporata e goduta in tutta la sua semplicità ed eleganza. La nostra è una cucina tradizionale, arricchita solo dalla nostra passione e dalla cura per il cliente.

Comment

Be the first one who leave the comment.

Lascia un commento